Conservazione delle risorse genetiche fuori dell'ambiente in cui si sono adattate nel corso del tempo, spesso in banche del germoplasma. Si tratta di una conservazione "statica", dove il materiale genetico è sottratto alla pressione selettiva ambientale e alla selezione degli agricoltori.

Fonti: [modificata da IPGRI, 1994]