Ogni seme ha la sua terra; questa l’auspicio che ha caratterizzato il lavoro dei primi 10 anni del lavoro della rete. Per i prossimi 10 l’auspicio è che ogni comunità avrà il suo seme. Sarà. Sono infatti le comunità di pratiche che hanno promosso nel tempo la salvaguardia nella diversità attraverso lo scambio e la coltivazione; il riappropriarsi sui territori di questo esercizio antico, del valore del seme e delle varietà locali della sua importanza nella innovazione della agricoltura e degli spazi marginali. Fiducia, reciprocità, mutualità e gratuita dello scambio sono i valori che hanno delimitato lo spazio del patto di queste comunità e che oggi affrontano la sfida del riconoscimento del mondo sementiero formale. Cosi una pratica illegale come lo scambio dei semi attraverso la legislazione sulle varietà da conservazione e il sistema derogatorio sulle popolazione è emersa come pratica pienamente legittima aprendo la strada a nuove ed inedite opportunità per il mondo rurale, contribuendo ad innovare radicalmente il sistema cerealicolo nazionale.
Simultaneamente sono sempre più evidenti i rischi di una deriva tutta mercantile di questi processi, la mancanza strutturale della disponibilità sementi a fronte di un domanda di mercato in crescita tumultuosa, espone al rischio di speculazioni e abusi, richiudendo la porta della innovazione.
I recenti fatti legati alla commercializzazione in club ristretti del materiale sementiero (grano duro cappelli, rosa Marchetti ed altro) pur avvenendo nel quadro della legittimità legale costituiscono un campanello d'allarme per gli scenari a cui possono portare e per molti costituiscono una pratica illegittima di restrizione di quel direttivo collettivo fin qui rivendicato.
Ci siamo trovati a Panterei richiamando la nascita di sistemi sementieri capaci di superare il dualismo tra mondo informale e quello formale commerciale , Ad un anno distanza ci ritroviamo per condividere le prime sperimentazione dei sementieri locali, capaci di integrare sia le pratiche di autoproduzione del seme in azienda con quelle formali di vendita del seme stesso.
In questo incontro annuale vorremmo ancora una volta condividere le esperienze che nel frattempo abbiamo acquisito sul fronte agrotecnico , sanitario, organizzativo e della sostenibilità dei sistemi sementieri locali. Questa è la sfida di partecipazione che la Rete ha intenzione di affrontare sperimentando e sostenendo comunità di pratiche in tutto il territorio italiano.

*******

LOGISTICA
L’incontro si svolgerà presso Panta Rei http://www.pantarei-cea.it

15-16 Dicembre 2017

Panta Rei via Campagna 19A,
Passignano sul Trasimeno - Perugia


QUOTA DI PARTECIPAZIONE
Per i soci e i sostenitori di RSR € 50
Tutti gli altri € 60
La quota comprende cena del 15 dicembre, colazione e pranzo del 16 dicembre, pernotto in camere da 9 posti letto presso Panta Rei.
Per i soci è possibile richiedere rimborso delle spese di viaggio. Le risorse disponibile per il rimborso dei viaggi sono limitate, verrà quindi data priorità a soluzioni collettive di viaggio.

Allo scopo di facilitare la partecipazione (e ridurre l’impatto ambientale dei nostri viaggi) è attivo un servizio di carpooling; segnalate la disponibilità di posti in macchina o la ricerca di un posto in macchina a questo link
http://www.flootta.com/event.aspx?a=pqscbnmwelingxueeeafjnsk

Per contatti
Per informazioni sulla partecipazione scrivere a:
info @ semirurali.net o telefonare a 3481904609

PROGRAMMA

venerdì 15 dicembre


ore 13 - pranzo condiviso (ognuno porta qualcosa) – registrazione partecipanti
ore 14 - Inizio dei lavori
- presentazione dei partecipanti
- introduzione alle giornate
ore 15 - Attività in gruppi 1 - I sistemi sementieri – elementi di base
ore 16 – I sistemi sementieri restituzione dei lavori dell’incontro annuale 2016
ore 17 – Attività in gruppi 2 - Alcuni sistemi sementieri, analisi critica
ore 18 – Discussione su: I sistemi sementieri – elementi di base
ore 19 – Discussione su: Alcuni sistemi sementieri, analisi critica
ore 20 - Cena sociale - Presentazione della APP di CAPSELLA

sabato 16 dicembre

ore 9 – Scenari per la gestione comunitaria delle sementi, tra informale e
formale.
- Cosa intendiamo per gestione comunitaria?
- Informale/formale cosa significa?
- Ditta sementiera, cos’è, cosa può essere?
Ore 13:30 - Pranzo sociale

 

Incontro organizzato dall’interno del progetto RGV/FAO del MiPAAF in collaborazione con i progetti di ricerca europei DIVERSIFOOD, CAPSELLA, DYNAVERSITY, LIVESEED, CERERE

This event has founded by European Union