Buongiorno a tutti.

Durante gli ultimi anni di attività dell'A.S.C.I. dedicati alla biodiversità agricola ed in particolare alle attività di recupero, riproduzione e diffusione di varietà di semi non commerciali, è emersa la necessità di rispondere con più efficacia al problema della qualità delle sementi autoprodotte all'interno delle reti informali.

Abbiamo rilevato che anche per altre realtà esiste questo problema.

Riteniamo molto importante, soprattutto per la gestione collettiva, associare alle conoscenze teoriche e pratiche una sufficiente dotazione di strumenti con i quali migliorare la pulizia delle sementi prima dello stoccaggio.

Per meglio definire il quadro esigenziale dunque vi proponiamo di condividere con noi la compilazione di un questionario strutturato con l'obiettivo di raccogliere, con sufficiente precisione, le esperienze ed esigenze di altre realtà, associazioni, case delle semenze, organizzatori di scambi di semi e contadini (tra quelli attivi nella riproduzione di sementi con il fine della valorizzazione della biodiversità agricola), relative al problema della pulizia delle sementi.

Il questionario in oggetto fa parte del progetto A.S.C.I. community seeds, clean seeds! sostenuto da Community Seed Banks Academy.csb academy

Farà seguito nel mese di novembre un incontro dal titolo Qualità delle sementi, incontro operativo tra realtà informali.

Tale incontro sarà aperto a tutti gli interessati non solo interni all' ASCI, ma soprattutto ai membri di associazioni analoghe e si augura di essere un momento di confronto e discussione, condotto con metodo partecipativo. Sarà essenziale per integrare la raccolta delle esigenze sul tema, scambiare esperienze e favorire la nascita di eventuali collaborazioni tra i partecipanti.

 

Note per la compilazione del questionario.

1_ Come potrete vedere l'attenzione è posta principalmente sulle orticole, sui cereali e sulle leguminose. Abbiamo scelto questa suddivisione categoriale in base all'interesse agricolo che presentano queste tipologie di vegetali ed alle caratteristiche dei semi. Consapevolmente abbiamo escluso altre tipologie di vegetali a favore di una impostazione a nostro avviso più snella del questionario.

2_ E’ molto importante, per comprendere il livello di gestione collettiva, rispondere o per la propria esperienza personale oppure in base all’esperienza del proprio gruppo di riferimento.

3_ Abbiamo scelto l’opzione che dà la possibilità di poter rispondere più volte per non incorrere in alcune limitazioni. Vi chiediamo però di rispondere una sola volta al questionario.

4_ Oltre che la compilazione a titolo collettivo, per es. come referente, se reputate utile diffondere tra i vostri associati il questionario, vi chiediamo di inoltrare anche queste note

 

Ringraziamo fin da ora tutti coloro che ci invieranno il questionario compilato

 

saluti

luca ferrero per AS.C.I.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

ASCI Piemonte - Semi di comunità

Community Seed Banks in Europe - il report è online (eng)